Call us toll free:
Nessuno deve rimanere indietro !
Call us toll free:
27 apr 2014
Commenti: 1

Invasioni digitali al museo Giorgio Amarelli


26 apr 2014
Commenti: 0

Data visualization: 3 Grafi per 3 Social Network

Ciao a tutti! Controllando l'analytics del blog abbiamo notato che vi sono piaciuti molto gli articoli che parlano di social networking e di grafi, quindi in questo post costruirò 3 grafi sui 3 social che uso di più, e li ordinerò dal più facile al più difficile da fare.

Leggi di più


19 apr 2014
Commenti: 1

SocialTV: HBO do it better!

Data Visualization è il collante di questa settimana, grazie al "buzz" sui Social ovvero al passaparola di eventi e fenomeni, proverò ad analizzarli sia usando strumenti che abbiamo già conosciuto (Google Trend) che con software nuovi di cui vi parlerò nelle prossime puntate, e quello che mi ha colpito di più nell'ultimo anno è come in Italia si sia diffusa la SocialTV.
Ormai non c'è programma che non abbia un hashtag su twitter e anche il più brutto diventa fenomeno mediatico se si può tifare pro o contro.

Leggi di più


12 apr 2014
Commenti: 0

Open Data Census. Cos’è? Come si diventa reviewer e perché?


05 apr 2014
Commenti: 0

Google Fusion Tables mappe alla portata di tutti


02 apr 2014
Commenti: 1

Marketing territoriale: Dreaming South all’auditorium Amarelli


01 apr 2014
Commenti: 0

6 suggerimenti per sviluppare un business model efficace

1) La startup non è la versione ridotta di una grande impresa
È una organizzazione temporanea che cerca un business model scalabile, ripetibile e redditizio, su innovazioni dirompenti, affrontando rischi clienti/mercato o rischi di invenzione. Le grandi imprese hanno cicli di vita finiti ed approcci basati sull’innovazione di sostegno. Clienti, problemi e caratteristiche necessarie del prodotto sono note e studiate da un centinaio di anni. Dimensioni e cultura aziendale fanno sì che difficilmente si persegua l’innovazione dirompente.
Alle startup non sono applicabili gli strumenti formali del management classico (business plan), validi per l’attuazione di business noti, ma inadatti alle early stages (che anzi ne sono danneggiate). Il business model di una startup è un canvas ricoperto di idee e supposizioni, ma senza clienti, né una minima conoscenza sui clienti.

Leggi di più